Impianto tradizionale

 Home / Energia / Fotovoltaico / Impianto tradizionale
Impianto fotovoltaico chiavi in mano

Impianto fotovoltaico "CHIAVI IN MANO"

Impianti Energetici Innovativi S.r.l. realizza impianti fotovoltaici chiavi in mano, offrendo una consulenza a 360° grazie ad uno staff di professionisti che sviluppano internamente ogni step dell’iter operativo a partire dall’audit energetico e dallo studio di fattibilità, fino alla realizzazione e messa in opera dell’impianto, includendo progettazione, burocrazia per la richiesta di incentivi statali e finanziamenti agevolati.

Forniamo al cliente un servizio accessorio di post-vendita, consistente nel monitoraggio dell'impianto, in grado d'individuare malfunzionamenti tecnici ed errori di utilizzo. Analizzando i dati rilevati dal servizio, inerenti alla produzione e al consumo di kWh, si potrà ottimizzare l'utilizzo dell'energia elettrica. Il servizio di monitoraggio considera anche le emissioni di anidride carbonica evitate e quindi il contributo che l'impianto offre per la salvaguardia dell'ambiente.
  •  
  • Progettazione

    Analisi fattibilità dell'impianto, sopralluogo tecnico, disegno architettonico e pratiche edilizie


  •  
  • Pratiche burocratiche

    Autorizzazioni, allaccio al distributore locale, richiesta incentivi statali e finanziamenti agevolati.


  •  
  • Installazione

    Installazione a norma, garanzia 24 mesi sul montaggio, collaudo dell'impianto e manuale d'uso

  •  
  • Garanzie

    Garanzia montaggio ed infiltrazione, garanzia sui materiali e sulla resa pannelli ed impianto.


  •  
  • Pacchetto offerta e richiesta GSE

    Finanziamento con la rata che si paga da sè, richiesta al GSE della tariffa incentivante.


  •  
  • Post-vendita

    Monitoraggio dell'impianto, analisi ed ottimizzazione dell'utilizzo dell'energia elettrica.

  • Fattibilità impianto
  • Programma finanziario
  • Convenzione di investimento
  • Sopralluogo tecnico
  • Disegno architettonico
  • Pratiche edilizie ed autorizzative
  • Progetto elettrico
  • Domanda di allaccio alla rete elettrica
  • Installazione a norma
  • Collaudo impianto
  • Allaccio ENEL
  • Richiesta GSE
  • Garanzia montaggio ed infiltrazione
  • Garanzia materiali e resa pannelli
  • Smaltimento fine vita pannelli
  • Manuale d’uso e manutenzione
  • Assicurazione all Risk

» Incentivo
Detrazione fiscale del 50% sul totale della spesa: prodotto, montaggio, pratiche fiscali.

» Legge 449/97 dicembre 2014
Prodotto omologato UNI-EN 12975 e 12976

Proprietario impianto: praticamente chiunque

Posizionamento impianto: ovunque

Miglior prodotto sul mercato

Con il fotovoltaico ci guadagnano tutti. Si sente parlare da troppo tempo di Energie da Fonti Alternative ed in particolar modo dell’Energia Solare sfruttata da impianti fotovoltaici. Finalmente tutto cio’ comincia a diventare una realtà e quindi una valida alternativa al petrolio. I motivi che hanno portato i paesi Europei e soprattutto l’Italia ad incentivare seriamente le fonti di energie alternative al petrolio e, più in generale, ai combustibili fossili sono molteplici e tutti nell’ottica di scongiurare una futura crisi energetica.

Occorre infatti rendersi conto che ogni paese, per non soccombere economicamente, deve investire in energie alternative che consentano principalmente di:

  • - Non dipendere unicamente da altri paesi (francia,germania, svizzera per il nucleare)
  • - Rispettare l’ambiente
  • - Essere economicamente sostenibili
  • - Garantire la stabilità dei prezzi
  • - Ridurre i costi di distribuzione
  • - Assicurare la fornitura nel tempo

Ebbene, la tecnologia fotovoltaica, grazie alla continua innovazione, è oggi tra le più idonee a soddisfare i suddetti punti. Un freno al suo sviluppo è stato in passato l’alto costo per kilowattora di energia elettrica prodotta rispetto ad altre fonti di energia. oggi le cose sono molto cambiate. Infatti, anche se la tecnologia costa ancora un po’ troppo, questa fonte di energia non inquina ed, essendo prodotta in casa, vengono ridotti drasticamente i costi di distribuzione.

Oneri generali del sistema elettrico

Promozione della produzione di energia da fonti rinnovabili e assimilate - A3

Con la bolletta dell’energia elettrica si pagano, oltre ai costi del servizio e le imposte, anche alcune componenti previste per legge, il cui gettito è destinato a fi particolari. Si tratta degli oneri generali del sistema elettrico, defi dal decreto del 26 gennaio 2000 dal Ministro dell’industria del commercio e dell’artigianato, di concerto con il Ministro del tesoro del bilancio e della programmazione economica, che vengono pagati da tutti i clienti fi La più consistente di queste componenti, denominata A3, è destinata a promuovere la produzione di energia da fonti rinnovabili e assimilate mediante un sistema di incentivi che garantiscono una remunerazione certa per l’energia prodotta e agevolazioni per l’allacciamento degli impianti alle reti.


Per Fonti rinnovabili si intendono in generale le fonti di energia diverse dai combustibili di origine fossile (gas naturale, carbone, petrolio, etc.), quali l’energia idrica, solare (compresi gli impianti fotovoltaici), geotermica, e quella prodotta dalle biomasse (i gas sprigionati dalla decomposizione di sostanze organiche) o bruciando i rifi Sono considerati impianti alimentati da fonti assimilate quelli di cogenerazione (cioè la produzione combinata di energia elettrica e calore). quelli che utilizzano forme di energia recuperabile in processi e impianti produttivi; quelli che usano gli scarti di lavorazione e/o di processi e quelli che utilizzano fonti fossili prodotte solo da piccoli giacimenti isolati. Questi impianti sono inclusi tra quelli che beneficiano degli incentivi dal provvedimento del comitato interministeriale dei prezzi (cip) n. 6/92.


Il sistema degli incentivi prevede che l’energia elettrica generata dagli impianti che ne hanno diritto sia acquistata dal Gestore del Sistema elettrico (GSe, una società per azioni di proprietà pubblica), a condizioni economiche incentivanti per l’impresa produttrice: la differenza tra i costi sostenuti dal GSe per l’acquisto di questa energia e i ricavi ottenuti dallo stesso GSe per la sua rivendita agli operatori grossisti del mercato è coperta dai proventi della componente A3.


Oltre agli oneri generati direttamente da questi meccanismi di incentivazione, la componente A3 serve a coprire anche i costi di funzionamento GSE. Il gettito della componente A3 è altresì usato per altre finalità legate all’incentivazione delle fonti rinnovabili o assimilate, le più importanti delle quali riguardano:


  • - copertura dei costi per i certificati verdi e per i certificati di emissione co2 per gli impianti cIP 6/92;
  • - tariffe incentivanti degli impianti fotovoltaici; - promozione del solare termodinamico;
  • - magevolazioni per le connessioni alla rete di distribuzione;

Per quanto riguarda gli oneri relativi all’incentivazione degli impianti individuati dal provvedimento del cIP 6/92:, l’Autorità ha già adottato alcuni interventi per garantire una maggiore equità e una maggiore rispondenza ai costi. Si ricorda in particolare la deliberazione n. 249/06, che ha modificato i criteri di determinazione e di aggiornamento della componente del prezzo di cessione relativa al costo evitato di combustibile di cui al titolo II del provvedimento cIP n. 6/92. Grazie a tale intervento è stato possibile un contenimento degli oneri per il finanziamento degli impianti di produzione ammessi alle agevolazioni cIP 6 a partire dal 2007.

  • Corso Aosta 26
    13048 Santhià (VC) - Italy
  •  TEL. +39 0161 94.101
  • FAX. +39 0161 24.05.06
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie